Camel, ritorno storico: doppio live in Italia

Due soli concerti in Italia: Torino e Vicenza.
Quando dici Camel pensi un po’ anche ai Caravan. E quando ascolti uno dei 18 album pubblicati dalla band inglese sei già nel Progressive.

Mancavano dal Bel Paese da 14 anni e ieri sera prima apparizione e sold out all’Hiroshima mon amour del capoluogo piemontese (medesimo luogo del concerto del 2000) e stasera al teatro Comunale di Vicenza.

Andrew Latimer (chitarra e voce), caposaldo del gruppo, porta sul palco anche un altro storico membro della band Colin Bass (basso e voce). Con loro pure Denis Clement (batteria), Ton Scherpenzeel (tastiere) ha preso in carico il compito dell’ammalato Guy LeBlanc e il tastierista (special guest) Jason Hart (ex Renaissance).

“Quello dei Camel è un tour celebrativo di una lunga carriera nel rock, come altre band storiche, e di qualcosa di più – è il commento degli organizzatori del concerto in Italia, quelli della Blue Sky Promotion di Cesena -. La lunga battaglia vinta con la malattia di Andrew Latimer, oggi tornato in salute, si affianca all’omaggio allo storico compagno di band Peter Bardens, oggi purtroppo scomparso”.

Per ricordare il musicista i Camel rimettono in scena le note di “The SnowGoose”, con due set che raccolgono anche i brani registrati in più di 40 anni di carriera. E che Progressive sia.

written by

Giornalista del Messaggero.. vago tra cieli e cultura scientifica…A volte anche a suon di note Prog

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright - Enzo Vitale | Journalist and time traveller - Technical assistance by Offerte Internet