Il tuo nome su un asteroide

Io l’ho già fatto, mi sono prenotato. Però potete farlo anche voi. Certo non sarà come dare il nome a una stella, ma far approdare il proprio nome e cognome su un asteroide non è poi cosa da buttar via.

Basti pensare che in un solo giorno, nel mondo, hanno aderito in 97 mila, mentre io sono il terrestre numero149.703 ad essere iscritto.

Così le mie credenziali viaggeranno a bordo del vettore OSIRIS-REx che raggiungerà l’asteroide Bennu nel 2020, il piccolo corpo celeste definito dalla Nasa «potenzialmente tra i più pericolosi per il nostro pianeta».

Eh già. Nel 2182, secondo gli ultimi calcoli matematici, l’oggetto celeste 1999RQ36 (così viene definito dagli astronomi Bennu) potrebbe caderci rovinosamente addosso.

Il suo nome deriva dalla divinità egizia con la testa di airone, ma dal punto di vista fisico non è altro che uno sghembo pezzo di roccia del diametro di circa 560 metri.

La missione della Nasa prevede che la sonda rimanga sulla sua superficie almeno due anni. I campioni di roccia e polvere prelevati  saranno riportati sulla Terra nel 2023, al termine della singolare operazione robotica.

Per partecipare all’avventura spaziale e ricevere il certificato è molto semplice: basta registrarsi sul sito planetary.org/bennu entro il 30 settembre ed il gioco è fatto.

Non potevo sottrarmi al gentile invito della Nasa e neppure all’idea di vedere stampato il mio nome e cognome dentro a un chip che finirà sul suolo di Bennu.

Ok ho aderito. Però agli scienziati della Nasa rivolgo un appello: avete a disposizione circa 170 anni per evitare che quell’enorme sasso ci caschi sulla testa.

written by

Giornalista del Messaggero.. vago tra cieli e cultura scientifica...A volte anche a suon di note Prog

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright - Enzo Vitale | Journalist and time traveller - Technical assistance by Offerte Internet