La foto da 1 miliardo e mezzo di km

Da quella distanza, un miliardo e mezzo di chilometri, la Terra apparirà come un piccolo pallino blu/azzurro. Ma lo scopo è quello di catturare la foto più nitida del nostro pianeta da un luogo così lontano. Più o meno dalle parti di Saturno.

A immortalarci sarà un “professionista” d’eccezione, una macchina che da tempo vaga nello spazio siderale: la sonda Cassini.

La navicella della Nasa orbita intorno a uno dei giganti del Sistema Solare dal 2004, ma l’ora X sta per scattare.
L’operazione “Foto al pianeta blu”, infatti, prenderà il via tra pochi giorni: venerdì 19 luglio.

A dire la verità Cassini già ci aveva provato prima, nel 2006, ma i risultati non sono stati soddisfacenti. Quindi tra pochi giorni il nuovo tentativo. Le condizioni tra l’allineamento degli anelli, Saturno e la Terra sono ideali.

La storia ci dice che il primo click avvenne nel 1990.
A “premere il tasto” fu la sonda Voyager 1. Ma nessuno si aspettava di vedere anche l’immagine della Terra che finì nel mirino della sonda per puro caso.

«Stavolta si avrà la possibilità di fotografare la Terra nei suoi colori naturali, così come sarebbero visti da un essere umano se si trovasse a bordo di una navicella spaziale -dicono gli esperti dell’Istituto nazionale di astrofisica-. La speranza è quella di realizzare immagini davvero nitide come mai era accaduto prima».

Bene non ci resta che attendere quella data anche perchè gli scienziati della Nasa hanno studiato il momento in cui verrà scattata la foto in maniera molto, ma molto precisa.

Secondo i dati forniti dall’ente spaziale americano, infatti, la macchina fotografica installata su Cassini farà click tra le 21,27 e le 21,42 del 19 luglio ora di Greenwich, quando da Saturno sarà visibile l’emisfero del nostro pianeta con il continente americano.

Un puntino (l’America), dentro un pallino (la Terra).

Non c’è speranza di essere visti.
Inutile dunque mettersi in posa e sorridere.

enzo.vitale@ilmessaggero.it
su twitter: @enzotvitale
www.enzovitale.com

Pubblicato il 29 Giugno 2013 alle 23:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA

written by

Giornalista del Messaggero.. vago tra cieli e cultura scientifica...A volte anche a suon di note Prog

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright - Enzo Vitale | Journalist and time traveller - Technical assistance by Offerte Internet