E ora potremo osservare ad occhio nudo la stella vicina che ha 4 pianeti

La caccia è aperta e la scoperta di nuovi mondi, oltre il Sistema solare, si arricchisce giorno dopo giorno. E’ di oggi l’ultima novità in tema con l’inividuazione di un esopianeta in Cassiopea, una costellazione ben visibile, per la sua forma a W, nell’emisfero boreale.

Una stellina di V magnitudine, quindi osservabile anche ad occhio nudo (ma il cielo deve essere terso e sgombro da inquinamento luminoso), contiene un sistema planetario composto da quattro pianeti, uno dei quali roccioso.

La scoperta è stata fatta da un team dell’Inaf (Istituto nazionale di astrofisica) che attraverso il telescopio nazionale Galileo, installato sulla sommità dell’isola di San Miguel de La Palma alle Canarie, ha individuato nei cieli dell’emisfero boreale un pianeta dalle caratteristiche rocciose. Orbita intorno ad una stella della costellazione di Cassiopea in soli tre giorni. Il suo nome è HD 219134, mentre al pianeta è stata aggiunta la lettera b, ovvero HD 219134b.

Che bello, ora potremo osservare nella notte la stellina in Cassiopea e immaginare che un altro sistema planetario è davvero vicino vicino a noi.

Tutti i dettagli nel seguente servizio

written by

Giornalista del Messaggero.. vago tra cieli e cultura scientifica...A volte anche a suon di note Prog
Related Posts

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright - Enzo Vitale | Journalist and time traveller - Technical assistance by Offerte Internet