Ison, occhio alla cometa di Natale

Ecco il filmato su youtube dove vedere il percorso della cometa nel Sistema Solare
http://www.youtube.com/watch?v=TULT9QUevnQ

Un po’ di pazienza. Ancora qualche settimana e la cometa Ison farà il suo show.

Non si sa bene se sarà l’evento del secolo in  quanto il suo destino sarà segnato dal passaggio intorno al Sole, ma gli astronomi sono fiduciosi.

Subito un po’ di date. 

Attualmente l’oggetto celeste è visibile solo attraverso i telescopi ma intorno alla metà di novembre si potrà osservare anche ad occhio nudo.

La sua corsa verso la nostra stella prosegue (ora è distante circa 200 milioni di chilometri) e il suo arrivo nel punto più vicino (il Perielio) è il 28 novembre.

E sarà proprio questo, da giovedì 28 novembre in poi, il periodo più delicato per l’ammasso di ghiaccio scoperto nel settembre dello scorso anno da due astronomi: il bielorusso Vitali Nevski e il russo Artyom Novichonok.

Non si sa, in sostanza, se la cometa sopravviverà al passaggio intorno a quella fornace che ci da’ luce e calore da circa 5 miliardi di anni.
I giochi sono aperti, gli scienziati di tutto il mondo accettano scommesse.

La sua vita dipende dalla sua “testa”, ovvero il suo nucleo che sembra avere una misura tale da farla uscire indenne dall’incontro ravvicinato con il Sole. Secondo gli ultimi calcoli il nucleo dovrebbe avere un diametro compreso tra 0,5 e 2 km.

E qui entrano in campo i modelli teorici. Quelli più recenti  enunciano che il limite al di sotto del quale la disgregazione del nucleo è certa è intorno ai 200 metri.

E allora ce la farà Ison a fare il suo show?

Non lo sappiamo. L’unica cosa sicura, nel caso la kermesse dovesse andare in scena, è la data.

Se la nostra stella le risparmierà la vita, la cometa  ci passerà vicinissima. Ci accarezzerà rasente giovedì 26 dicembre.

Quel giorno sarà splendida, piena di luce e distante neppure 88 milioni di chilometri !

written by

Giornalista del Messaggero.. vago tra cieli e cultura scientifica...A volte anche a suon di note Prog
Related Posts

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright - Enzo Vitale | Journalist and time traveller - Technical assistance by Offerte Internet