Pianure ghiacciate e nuova catena montuosa: le ultime immagini di Plutone

Ghiaccio e montagne, del resto è il pianeta più distante dal Sole. Pardon il planetoide. La sonda New Horizons della Nasa continua ad inviare immagini per ricostruire la mappa di Plutone.

Ecco il sensazionale film elaborato dalla sonda della Nasa in queste ultime ore

Le foto ricevute a Terra in questi giorni hanno rivelato una seconda catena montuosa ai confini di Tombaugh Regio, l’ormai celebre struttura a forma cuore. Sono state scattate da una distanza di 77 mila chilometri e mostrano un altro massiccio montuoso. Sonio rilievi alti, in media da uno a un chilometro e mezzo distanti circa 110 chilometri dai Norgay Montes, la prima catena montuosa apparsa nelle prime immagini inviate da New Horizons.

LA PIANURA GLACIALE

Oltre alle montagne anche pianure, pianure ghiacciate. Quest’area si troverebbe nelle vicinanze di questi picchi ed è stata denominata Sputnik Planum, una pianura glaciale caratterizzata dalla presenza di poligoni irregolari lunghi circa 20 chilometri delimitati da solchi poco profondi, interrotti qua e là da materiale scuro e da rilievi.

PARLA L’ESPERTO DEL TEAM

«La transizione tra le giovani pianure ghiacciate a est e il terreno scuro e costellato di crateri a ovest è molto pronunciata – ha detto Jeff Moore del team di New Horizons- L’interazione tra i materiali scuri e quelli chiari è molto complessa e ancora oggetto di grande studio».

OGGI UN NUOVO INCONTRO

Intanto i membri del team di New Horizons della NASA, terranno un aggiornamento scientifico oggi pomeriggio per rivelare nuove immagini e discutere dei più recenti risultati scientifici dallo storico 14 luglio, il fly-by della sonda attraverso il sistema di Plutone.

Il briefing si terrà nel James E. Webb Auditorium della NASA, situato a Washington e si potrà seguire sul sito della NASA Television. Parteciperanno: Jim Green, direttore del Planetary Science; Alan Stern, New Horizons ricercatore principale presso Southwest Research Institute (SwRI) a Boulder, Colorado; Michael Summers, New Horizons co-ricercatore presso la George Mason University di Fairfax, Virginia; William McKinnon, New Horizons co-ricercatore alla Washington University di St. Louis e Cathy Olkin, New Horizons vice scienziato del progetto a SwRI.

written by

Giornalista del Messaggero.. vago tra cieli e cultura scientifica…A volte anche a suon di note Prog

Related Posts

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright - Enzo Vitale | Journalist and time traveller - Technical assistance by Offerte Internet