Nicola Amici, Il cosmo visto da un piceno

Dalla piccola località di Paggese, all’immensità dell’universo. Dagli studi di matematica pura, al mistero della creazione. Dalle lezioni al liceo, all’osservazione delle lontane galassie. Don Nicola Amici, sacerdote e professore,  nativo della minuscola frazione di Acquasanta, è il personaggio che riuscirà a far convergere al monastero di Valledacqua illustri scienziati di livello internazionale. Lo farà in un convegno che si terrà sabato, con inizio alle  9,30, presso il complesso benedettino da poco restaurato. Probabilmente una tale concentrazione di studiosi del settore non si era mai vista ad Acquasanta anche se la località termale, alcuni mesi fa, era diventata l’obiettivo principale (insieme ad un’altra della Romania) di una ricerca condotta da alcuni tecnici della Nasa. Gli scienziati statunitensi, infatti, avevano iniziato all’interno delle Grotte del Rio Garrafo una serie di rilevazioni  per  comprendere quali le possibilità di vita in ambienti privi di ossigeno. Un po’ quello che gli scienziati pensavano avvenisse nella primordiale atmosfera del pianeta Marte.

”Dal microcosmo al macrocosmo”, questo il titolo  dell’incontro a cui parteciperanno il presidente del Consiglio regionale Luigi Minardi, il vescovo Silvano Montevecchi, il presidente della Provincia Pietro Colonnella, il sindaco di Acquasanta Giampiero Fioravanti, il direttore dell’Infn (Istituto nazionale di fisica nucleare) dei laboratori  del Gran Sasso Alessandro Bettini, il ricercatore del Cern di Ginevra  Claudio Luci, l’astronomo  dell’Osservatorio di Monteporzio Catone Sergio Colafrancesco, padre Gabriele Capitani, il sottosegretario alla Pubblica istruzione Valentina  Aprea e il giornalista Fabio Di Nicola che coordinerà i lavori.

L’iniziativa si deve grazie all’impegno del circolo culturale Acli ”San Lorenzo in Paggese” che  a voluto ricordare l’illustre concittadino a cui è dedicata la locale scuola media. «Pochi sanno che Paggese ha dato i natali ad un personaggio così illustre -è stato il commento di Nazzareno Celani, responsabile del circolo-, e per ricordare degnamente don Nicola Amici stiamo pensando all’istituzione di una borsa di studio per laureati in Fisica, Matematica o Astronomia. E’ il primo tassello di un’iniziativa che speriamo possa crescere con il tempo e coinvolgere tanti giovani del territorio piceno». Intanto, sempre sul fronte dell’astronomia, un altro Comune del Piceno si sta adoperando affinché un osservatorio astronomico possa trovare fissa dimora nell’Ascolano. Il  rimo cittadino di Ripatransone, Paolo D’Erasmo, avrebbe individuato una struttura dove far sorgere  il complesso scientifico per la gioia degli appassionati di stelle, pianeti e comete.

written by

Giornalista del Messaggero.. vago tra cieli e cultura scientifica...A volte anche a suon di note Prog
Related Posts

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright - Enzo Vitale | Journalist and time traveller - Technical assistance by Offerte Internet